Random Posts

Featured Artist

Victor Fomyn

Painter

Non abbiamo notizie su Victor Fomyn, sappiamo che é Ucraino e quindi, comprendiamo, visto l’attuale momento, l’assenza di specifiche notizie che lo riguardano. I suoi nudi, la sua pittura, sono qualcosa di estremamente comunicativo. L’Eros e l’allegoria sempre presente, fanno delle sue opere qulacosa di cui il nostro sito non poteva fare a meno…

Idolatria, devozione e natura by John Wellington

John Wellington è nato l’8 gennaio 1961 a Santa Monica, in California. Ha vissuto in Francia, Italia e New York City, dove risiede attualmente. John ha ricevuto il suo BFA dalla Rhode Island School of Design nel 1983 e il suo MFA presso la New York Academy of Art nel 1990.

John Wellington ha insegnato tecniche pittoriche tradizionali alla New York Academy of Art e privatamente nel suo atelier per due decenni. Tiene anche lezioni e tiene laboratori di pittura in tutta la contea e tiene un seminario en plein air a Parigi ogni estate. I suoi dipinti sono stati in numerose mostre e fiere d’arte a New York, Los Angeles, San Francisco, Miami e Parigi. Ha esposto al Centre Georges Pompidou di Parigi e all’Arnot Museum di New York. John ha dipinto a fianco del Principe di Galles ed è nella sua collezione privata così come in altre importanti collezioni negli Stati Uniti, in Asia e in Europa.

Di se stesso nel suo sito afferma: “Da quando ho memoria ho creato i miei mondi attraverso il disegno e la pittura. Da bambino era un modo per esplorare e, in una certa misura, comprendere alcune delle immagini che mi affascinavano. Decenni dopo, l’atto di creare continua ad essere sia un riflesso della mia vita attuale che una risposta continua al linguaggio visivo di cui sono diventato consapevole per la prima volta da bambino.

I temi più puri del mio lavoro sono stati il ​​passare della vita, la devozione, l’idolatria e il fascino per le immagini marziali, in particolare quella della protezione.

Per più di tre decenni, temi simili sono stati esplorati in nature morte composte come santuari, ritratti di amici come soldati e narrazioni più complesse rappresentate nelle serie di dipinti Urban Classical, Idols e Immortal.

I paesaggi nei dipinti narrativi mantengono una presenza uguale ai soggetti. Rovine, fortezze, bunker e templi rimandano a momenti passati e sogni sgretolati. Nuvole, acqua e fuoco popolano i paesaggi, offrendo raggi divini, riflessi distorti ed elementi di un evento apocalittico. Le donne sono spesso le protagoniste dei dipinti, rappresentate come soldati, Dee, angeli e Sante. Al contrario, gli uomini hanno spesso assunto la forma di statue cadute o oggetti inanimati, fino a poco tempo fa, dove sono diventati soldati, stanchi della battaglia.

Nel 2015 ho iniziato a scolpire. Queste opere, come i miei dipinti, sono tanto paesaggi quanto figure, utilizzando il concetto di un bunker di cemento come tempio e santuario.

In un mondo sempre più digitalizzato, l’atto devozionale di creare la mia arte assume un’importanza ancora maggiore. Mentre molti degli artisti più importanti del nostro tempo hanno i loro concetti esternalizzati agli artigiani per la produzione, il singolare atto di dipingere rimane per me una professione devozionale. Nel migliore dei momenti creo in uno stato illuminato. Ecco come mi sentivo da bambino.

« di 2 »

Link di riferimento:
Sito Ufficiale

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Suppor our work

spot_img

Latest Posts