Random Posts

Featured Artist

Victor Fomyn

Painter

Non abbiamo notizie su Victor Fomyn, sappiamo che é Ucraino e quindi, comprendiamo, visto l’attuale momento, l’assenza di specifiche notizie che lo riguardano. I suoi nudi, la sua pittura, sono qualcosa di estremamente comunicativo. L’Eros e l’allegoria sempre presente, fanno delle sue opere qulacosa di cui il nostro sito non poteva fare a meno…

I nudi accademici di Vlaho Bukovac

Vlaho Bukovac (1855 – 1922) è una figura ben nota nella sua nativa Croazia, così come nella Repubblica Ceca dove ha trascorso l’ultima parte della sua vita. È molto meno conosciuto nel Regno Unito, nonostante due dei suoi più ricchi mecenati e sostenitori più orgogliosi vivessero nel nord dell’Inghilterra, uno di loro a Liverpool.

Bukovac è stato addestrato a Parigi. In linea con i valori artistici del Salon di Parigi, si concentrò sulla pittura figurativa “accademica” per gran parte della sua vita. 

Dipinse grandi quadri storici e religiosi, soggetti di figure sentimentali, nudi e ritratti. Dalla metà degli anni 1880, i commercianti Vicars Brothers importarono il suo lavoro a Londra. Fu nel loro negozio che Samson Fox, l’industriale di Harrogate, scoprì Bukovac. 

Fox acquistò la colossale tela di Bukovac “Lascia che i bambini vengano da me” e la collocò nella chiesa di St Robert, Harrogate. Invitò Bukovac a fargli visita a casa e commissionò numerosi ritratti di famiglia. Alla fine della sua vita possedeva diciassette dipinti di Bukovac. Questi sono stati messi all’asta dopo la sua morte e ora sono per lo più scomparsi dalla vista.

L’esempio di Fox fu seguito dal suo amico Richard LeDoux (1849-1914) di Marfield House, West Derby, Liverpool. LeDoux era il direttore della ditta Suter, Hartman e Rahtjen con sede a Liverpool, che costruiva scafi per navi a vapore. Ha commissionato a Bukovac un ritratto di se stesso, uno di sua figlia e due di sua moglie, che divenne un caro amico dell’artista. Bukovac la dipinse prima nel 1892 e poi di nuovo nel 1908. LeDoux invitò anche Bukovac a rimanere a West Derby, durante il quale l’artista espose dipinti alle “Mostre autunnali” della Walker Art Gallery (vedi sotto). Possedeva anche il classico dipinto Salon di Bukovac. ‘La Grande Iza’, tra gli altri.

Link di riferimento:
Wikipedia

Rispondi

Suppor our work

spot_img

Latest Posts